Negli ultimi tempi Instagram ha rimosso il contatore dei like ai post. Se ci fai caso, infatti, sotto le foto che vedi nel tuo feed il numero di apprezzamenti è stato sostituito da un più generico e poco indicativo “tizio e altre persone“. E presto la stessa sorte potrebbe toccare ai post di Facebook: l’aggiornamento è stato testato in Australia e pare che presto arriverà anche da noi.

Ma perché un cambiamento del genere può potenzialmente avere un impatto molto significativo sulla nostra social-esperienza? Cosa cambia nello nostro quotidiano stare sui social? E nella nostra strategia di social media marketing?

Perché Instagram toglie il numero di like alle foto?

Instagram ha scelto di rimuovere il numero dei like sotto le foto per riportare al centro le immagini e il nostro gusto personale. Non vedendo il numero di persone che hanno apprezzato una determinata immagine, infatti, siamo meno condizionati dalla riprova sociale e più “liberi” di di esprimerci; detto in altri termini, in questo modo dovrebbe spezzarsi quel meccanismo che ci porta inconsciamente a fare una cosa semplicemente perché la fanno gli altri.

(E se pensi di essere quel tipo di persona che non viene influenzata dagli altri sappi che ti sbagli: quel tipo di persona non esiste!)

Il cambiamento più grande, però, arriva più dal punto di vista business che da quello legato ai comportamenti di ogni singolo utente, in quanto potrebbe  mettere in seria difficoltà tutti gli pseudo influencer  e soprattutto tutti coloro che hanno viaggiato per molto tempo armati di bot. Senza poter contare sulla riprova sociale e sulla leva che essa esercita nei confronti delle persone diventa di fatto inutile comprare like farlocchi in giro per il web.

Ecco quindi che, in questo senso, la rimozione del conteggio di coloro che hanno messo i like assume un carattere decisamente più rilevante e interessante per tutti quanti.

Cosa cambia per le aziende che sbagliano

Ma con questa novità può cambiare molto anche per le piccole aziende alla ricerca di popolarità nel modo sbagliato. Ancora troppo spesso, infatti, le piccole aziende tendono a giudicare i risultati in base al numero di like ottenuti; i “professionisti” lo sanno e spingono decisi verso questa direzione ottenendo come unico risultato un rinvigorimento dell’ego del cliente, che resterà buono, felice e con il negozio vuoto ancora per un po’.

Bene, ma cosa cambia se non possiamo più fare affidamento sulla più celebre delle vanity metrics e non possiamo più taroccare i dati con l’acquisto di like proveniente da farm dall’altro capo del pianeta?

  • Per le azienda che hanno sempre avuto a mente che fare i big likes con una foto non ti riempirà il negozio e che è necessario offrire della qualità e del valore agli utenti per ottenere del guadagno non cambia assolutamente nulla. Anzi, il valore aggiunto offerto dai contenuti potrebbe emergere con più forza.
  • Per quelle che hanno speso un sacco di soldi alla ricerca dei like, per quelle convinte che “più gente vede il mio contenuto e più gente potrebbe comprare il mio prodotto” e per i professionisti che non lavorano per l’azienda del cliente ma per l’ego del titolare potrebbe cambiare tutto.

E sarebbe bello se cambiasse davvero.

Come vedere ancora quanti like ricevono i tuoi post su Instagram

Eccoci qui. Tanto lo so che la maggior parte di quanto scritto sopra non ti interessa e che avrai bisogno di un po’ di tempo per assimilare il cambiamento o anche solo convincerti della sua bontà.

Quindi, visto che vuoi sapere come fare per vedere ancora quanti like ricevono le foto su Instagram, sappi che ad oggi è ancora possibile avere accesso a questa statistica semplicemente accedendo al tuo account Instagram da dal tuo computer.

Quanto durerà questa situazione, però, non lo possiamo prevedere con certezza.