Chiudere tutto e partire un mese intero alla volta di spiagge dorate e mari cristallini approfittando delle aziende chiuse e del fatto che molta gente è al mare e guarda un po’ più distrattamente le tue ads.

Schedulare tutto fino a settembre, spegnere il telefono e mettere il costume da bagno.

Tanto sei un freelance. Tanto sono tutti i vacanza e i tuoi sforzi sono inutili perché il tasso di engagement è inversamente proporzionale al termometro.

Aspetta: se non hai ancora letto la mia idea di vacanza da freelance dai un’occhiata a questo articolo!

Ecco, non va proprio così. Anzi, agosto può essere un ottimo alleato per tutti i freelance.

Il pubblico può frenare, tu no!

Diciamo la verità. Per molti settori, il mese di agosto non è quello migliore per ottenere risultati sui social. Metà del Feed intasato da selfie in costume, spiagge, mari e aperitivi e metà del feed intasata da persone invidiose dei selfie, delle spiagge, del mare e degli aperitivi. A questo, poi aggiungiamo Bobone e Gianluca Vacchi e il quadro social dell’estate 2016 è completo.

E mentre l’utente guarda distrattamente i social, che sia in ufficio o in spiaggia la sua capacità di attenzione e la sua predisposizione all’acquisto vengono rimpiazzate da un’enorme scritta caratteri cubitali: FERIE!

All’interno di questo quadro, specie se sei il social media manager di una ditta che produce attrezzatura da sci o che vende preparati per la cioccolata calda può diventare molto difficile.

No, ora non dirmi che stai pensando che tanto vale chiudere tutto e andare a spassarsela al mare per un mese, almeno finché i tuoi potenziali clienti non tornano a essere interessati a quello che fai.

Tira le somme e prepara la prossima stagione!

Puoi andare in vacanza in tanti altri periodi dell’anno, ma farlo ad agosto sarebbe sbagliato. Forse, se ti concentri solo sulla pubblicazione dei contenuti non sei un professionista, ma semplicemente il cuggino bravo con l’internet di qualcuno e quindi a maggior ragione lascia che ti dica che i social non vanno in vacanza.

Rallentano, come dicevo prima, e i feed cambiano fisionomia per almeno un mese rendendo più semplice l’attività di qualcuno e molto più difficile quella di qualcun altro. Fermarsi proprio adesso, però, è sbagliato.

Agosto, come dico nel titolo, è il mese dei freelance.

Cerca di vedere il lato positivo della faccenda: la minore frenesia ti permetterà di tirare le somme dei progetti in corso e di quelli conclusi, di fare la conta degli errori e di cercare nuove opportunità. Non solo, agosto è il mese perfetto per programmare l’attività social autunno-inverno dei tuoi clienti, senza percepire l’ansia di avere poco tempo a disposizione.

Certo, anche a me piacerebbe chiudere tutto e andare in vacanza fino a fine mese, ma se riesci a cogliere il lato positivo hai la possibilità di dedicare il giusto tempo a quello che fai, di portarti avanti nei confronti dell’autunno, di studiare e, magari, di conoscere meglio la tua città dato che sono tutti al mare.

Conclusione

Sì, lo confesso: mentre scrivo questo articolo vorrei essere su una spiaggia a sorseggiare un Mojito alla faccia vostra al posto di essere chiuso in ufficio. Purtroppo o per fortuna ho scelto la vita da freelance, e quindi ad Agosto mi godo la città.

Tu invece cosa ne pensi? Come gestisci la tua attività social nel mese di agosto? Chiudi tutto e vai al mare?